HOME

L’ Associazione “JONIO JAZZ Cantieri Culturali” nasce dalla comune volontà di un nutrito gruppo di amici appassionati di musica jazz ed impegnati nella società civile attraverso altre iniziative di promozione culturale.

La condivisione della passione musicale ed artistica e del preciso intendimento di voler realizzare un evento prestigioso, stabile negli anni e che non costituisse la solita vetrina di maniera, sono stati, quindi, sin da subito l’elemento collante che ha incastrato le volontà e gli sforzi.

Già dal 2010, anno di nascita dell’Associazione Jonio Jazz Arte e Cultura precursore dell’attuale assetto associativo, gli obiettivi dell’intrapresa comune sono stati chiari : creare un contenitore capace di mettere in relazione dialettica i diversi linguaggi artistici e le diverse espressioni creative al fine di realizzare una officina di proposte, un opificio di bellezza nonché strutturare occasioni ed eventi di grande rilievo capaci di polarizzare l’attenzione e la curiosità, non già esclusiva degli addetti ai lavori, che avesse la forza e le potenzialità della promozione territoriale, in un respiro di grande ampiezza e che comportasse ricadute virtuose.

Così lo “Jonio Jazz Festival” ha confezionato dal 2010 proposte, programmazioni e produzioni con i più importanti protagonisti della scena musicale nazionale ed internazionale, sperimentando l’interdisciplinarietà tra i diversi linguaggi dell’espressione creativa ed artistica: poesia, teatro, letteratura, arti plastiche e figurative, con un’offerta di qualità rivolta al panorama del turismo culturale e con l’obiettivo di prestare attenzione alle nuove leve, attraverso una vision aperta alle Istituzioni Musicali radicate nel territorio e nel panorama nazionale, di concerto con gli Enti Pubblici Territoriali ed i diversi Referenti Istituzionali ed Imprenditoriali. E’ stato un esaltante processo in divenire, condito da difficoltà e sacrifici.

Ma i risultati, va detto, sono stati puntualmente conseguiti con grande soddisfazione. Anzi, sono stati catalizzatori di maggiore, ulteriore, impegno : la stessa Associazione viene così col tempo concepita e meglio strutturata in organi funzionali al perseguimento degli obiettivi desiderati, apportando linfa vitale con competenze specifiche, anche in relazione alla Riforma del 3° Settore, che nello spirito dello stesso Presidente della Repubblica Mattarella, dovrebbe elevare l’associazionismo a vero laboratorio di solidarietà e condivisione.

Alle tradizionali cariche associative vengono infatti affiancati, al suo interno, un Comitato Scientifico, un Comitato Artistico ed un Comitato Tecnico che, quasi le dita su di un pianoforte, agisco indipendentemente ed all’unisono, coniugando gli sforzi coerenti ad uno spartito che racconta il piacere della condivisione.

Grande rilevanza va assumendo di anno in anno lo spontaneo fenomeno dei “soci sostenitori” che confortano, con il loro appoggio, il nostro impegno. Tanto descrive il legame di affetto e di partecipazione che è sintomatico di un rapporto anche di convergenza sentimentale che ne è scaturito col territorio e con i tanti amici ed appassionati.

I progetti sono ambiziosi e, sul canovaccio sin qui tessuto, tendono a volersi distribuire su fette di territorio sempre più ampie anche nell’intento di coniugare altre esperienze virtuose di ulteriori distretti geografici per metterle in sintonia con il nostro progetto condiviso al fine di creare una coerenza di proposta che sia referenziale e sempre più credibile, partecipata.

L’auspicio è di poter proseguire su questa strada, pur le obiettive difficoltà congiunturali che il settore della cultura attraversa, intercettando maggiori collaborazioni e sostegno, affinché possa concretizzarsi la piena realizzazione di un cantiere artistico che dia respiro alla necessità di crescita e di consapevolezza culturale in un’ottica di confronto e promozione.

 

Il Presidente : Piero De Quarto